Antologia L’Uomo e il suo Tempo

Antologia L’Uomo e il suo Tempo

Le mete dell’Uomo raccolgono i disegni della perfezione divina. La sua storia e la sua esistenza rimangono inoppugnabilmente legate a meccanismi sconosciuti e meravigliosi, immensamente grandi per essere decifrati dalla mente, che pure ne avverte le incommensurabili dimensioni.

Antologia L'Uomo e il suo Tempo

Copertina della rivista

Forse l’Uomo ha veramente vissuto la Rivelazione di tutto, ma non ha saputo esserne custode  ed i millenni hanno cancellato la memoria cosciente della grande verità.

ora il suo sentimento e la sua fantasia compongono orizzonti di salvezza dove sopravvivono sogni e illusioni, come immagini mentali di un ricordo lontano, sepolto dalla sabbia del tempo. L’Uomo crede nella fantastica immaginazione che non è solo tale, acquisita da eventi grandiosi e traumatici fin dagli albori della vita.

Antologia L'Uomo e il suo Tempo

Antologia L'Uomo e il suo Tempo

Tutto ciò che è nel regno dell’immaginazione esiste nel regno della possibilità, e l’umanità non è folle se pensa a un Dio. Visioni di un ricordo lontano ma anche di un futuro che si ripeterà, quando tutto sarà possibile, proprio come in ogni fede, in ogni religione.

Antologia L’Uomo e il suo Tempo

I commenti sono chiusi.