Dal blog Le Mie radici del 2010

Dal blog Le Mie radici del 2010

le mie radici

Dal blog Le Mie radici del 2010

Dal blog Le Mie radici del 2010

La consapevolezza e la paura di poter rimanere schiacciati dal grandissimo successo precedente di “Cungette i cadute” era palpabile dietro le quinte di “U pacce de case”. Così non è stato. Il successo di numero e di partecipazione attiva del pubblico di ieri sera ha archiviato nel curriculum positivo del gruppo teatrale il passato.
Per chi afferma (sempre in rigoroso anonimato) che il Teatro Comunale è ora diventato un salone parrocchiale cominci a rivedere il concetto di cultura e di partecipazione dei cittadini alla vita sociale di Ceglie.
Soprattutto si rassegni al fatto che (come ha affermato l’assessore Palmisano e Mimma Gatti e consorte) il G.T.A. è una realtà che si colloca tra le eccellenze della cultura cegliese.

anche allora c’erano gli anonimi che parlavano a sproposito.

Dal blog Le Mie radici del 2010

  • Non sporchiamo la cultura vera con queste sciocchezzuole da dilettanti per favore.

    RispondiElimina

  • Eh no hai le idee parecchio confuse sul concetto di cultura. Quello che vuoi propinarci si chiama razzismo culturale. Camuffata sotto una scorza di rafinatezza elitaria si nasconde il peggiore dei tentativi di epurazioni della libera espressione artistico-culturale. La cultura (quella vera come la definisci tu) è aggregante ed il tuo concetto è molto lontano da questo fine.
    Troppo comodo alzare steccati (compreso quello dell’anonimato) per difendersi dal diverso punto di vista.

    RispondiElimina

  • Aah, ma allora gli “estimatori” hanno tempo da perdere!

    Per quanto mi riguarda credo che proprio l’impegno personale e disinteressato è CULTURA!

    RispondiElimina

  • Concordo Giacomo, ma c’è chi si ostina a voler far passare per cultura soltanto l’impegno personale interessato.

    RispondiElimina

  • …qualche video???

    RispondiElimina

  • ceglieterrestre30 dicembre 2010 07:56

    Spesso le menti si offuscano, l’invidia domina la mente e crea mostri. nascondersi dietro l’anonimato non ti rende visibile, è facile sputare sentenze.Cerca di farmi capire, che cosa desideri? Mi piacerebbe comprendere di che razza sei? Comunque tantissimi auguri a tuttiquanti;)

    RispondiElimina

  • Ho avuto il piacere di commentare queste immagini di Teatro su FB ora passo ad augurarti un sereno anno nuovo…Viva la Cultura, Viva La Pace,viva la Giustizia…Valori a rischio di estinzione!!!

    Dal blog Le Mie radici del 2010

 

I commenti sono chiusi.